“PrimorskiPRIMORSKI” – mercoledì 28 ottobre 2015

foto 2
foto 1




PICUS – rivista ornitologica italiana semestrale (anno 41 n.1 gennaio-giugno 2015 n.79)

Picus




“La Voce di Mantova” – lunedì 24 agosto 2015

Da Mantova al Friuli in volo verso la libertà

11903530_10207391199888097_1761084074_n



“La Voce di Mantova” – venerdì 10 luglio 2015

ARTICOLO PULCINI RONDONI MANTOVA

Tre pulcini di rondoni portati a Trieste per liberarli nel campo volo




“Il Piccolo” – 1 aprile 2014

Le casette per i rondoni sulla facciata del Dante.

piccolo1aprile




“Il Piccolo” – 31 marzo 2014

Nidi per rondoni nella scuola Dante.

IMG_5661-rid




“Il Piccolo” – 10 marzo 2014

Gli animali nei cieli delle città.

 

Piccolo10marzo14




TGR Friuli Venezia Giulia – 4 novembre 2013

Applicazione dei nidi artificiali per rondoni sul Civico Museo di Storia Naturale di Trieste.




“Il Piccolo” – conferenze – 23 febbraio 2013

Parola d’ordine: salviamo le rondini – “Liberi di volare” e Wwf pronti con una campagna di sensibilizzazione

Copia di foto-5




TGR Friuli Venezia Giulia – 11 novembre 2012

Conferenza Edward Mayer al Museo di Storia Naturale di Trieste




“Konrad, il mensile del vivere naturale!” n.178 – luglio/agosto

Salviamo rondini e rondoni!

salviamo rondini e rondoni



TGR Friuli Venezia Giulia – 16 luglio 2012

Servizio RAI che spiega le attività dell’Associazione “Liberi di Volare”




“Il Piccolo” – 23 giugno 2012

La prima in Italia – Un pronto soccorso per volatili- nata l’associazione di volontariato “Liberi di volare

Il Piccolo-23:06:2012



Buongiorno Regione Friuli Venezia Giulia – 30 maggio 2012

In studio il dott. Stefano Pesaro, medico veterinario dell’Associazione, che presenta il progetto “Liberi di Volare” di Trieste e il progetto di salvaguardia del grifone alla Riserva Lago di Cornino (Forgaria del Friuli ).




“La Stampa”- L’editoriale del lettori – 16 maggio 2012

Salviamo il rondone

E’ una specie poco conosciuta ma importantissima per l’ecosistema. A Francoforte c’è una clinica specializzata e a Trieste è nata un’associazione di volontariato.

Silvana Di Mauro

Ci sono specie di volatili ancora poco conosciute per i loro stili di vita prevalentemente aerei, ma importanti per la diversità biologica e utili all’ecosistema per l’attività di controllo sugli insetti dannosi. Purtroppo sono in decremento demografico a causa di fattori legati alle attività antropiche e ai cambiamenti climatici. Per questo a Trieste è nata l’associazione di volontariato “Liberi di Volare” – associazione per la ricerca, tutela, cura, riabilitazione e introduzione in natura di specie migratorie appartenenti alle famiglie Apodidae (rondone comune, rondone pallido, rondone maggiore) e Hirundinidae (rondine, rondine rossiccia, rondine montana, topino e balestruccio). La nostra attività di cura si avvale anche della tecnica dell’ “imping”, nel caso specifico del rondone, ossia impianto del piumaggio danneggiato mediante l’aiuto di veterinari specializzati, visto che esso, da “instancabile volatore”, necessita, al momento della reintroduzione in natura, di un piumaggio perfetto! Ci occupiamo, altresì, della tutela dei siti di nidificazione e riporduzione di queste specie, di attività di educazione e sensibilizzazione della popolazione, mediante conferenze, iniziative e contatti con gli enti pubblici preposti alla tutela della fauna selvatica. Collaboriamo con la MauerseglerKlinik di Francoforte in Germania, centro di fama europea specializzato per la cura del rondone. Siamo stati autorizzati dalla Provincia di Trieste – ufficio Tutela Fauna Selvatica – alla detenzione temporanea dei soggetti recuperati perchè bisognosi di cure e riabilitazione.
L’attuale presidente di questa neonata associazione, che prima prestava la sua opera, di volontaria, ad altro centro di recupero, ha voluto la realizzazione di questo progetto, visto che nella sola stagione migratoria 2010 è riuscita a liberare circa 65 esemplari, con molto impegno, passione e soddisfazione.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *