Il 7 settembre 2013 è stato organizzato un incontro al quale hanno partecipato diversi appassionati e studiosi di rondoni a livello italiano, nella splendida cornice dell’Oasi WWF del Lago di Burano. E’ così che sta nascendo il “Gruppo Rondoni Italia”, di cui l’associazione fa parte, insieme al WWF nazionale Oasi- comitato scientifico – alla Federparchi , Picus e altri studiosi e appassionati ornitoligi italiani di spessore, che condividono il progetto tutela nidi degli Hirundinidi e degli Apodidi, in tutta Italia, a tutela di questa nostra biodiversità. Il gruppo si sta già muovendo per attivare una campagna di sensibilizzazione rivolta a proprietari di case, architetti, geometri, Amministrazioni pubbliche  per tutelare i siti di nidificazione, creando un opuscolo informativo in cui si spiega l’importanza, in questo senso, delle imboccature dei coppi e delle interconnessioni delle tegole, delle buche pontaie nei monumenti e delle torri rondonaie.

IMG_3958

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *